A.I.R. in SARS COV-2 (ansia, insonnia e resilienza)


 

 

Da alcuni mesi tutto il personale sociosanitario sta compiendo sforzi enormi nel far fronte all’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da SARS-COV2, sottoposti a livelli di stress senza precedenti. La notevole pressione psicologica, l’assenza di contatto umano, ed il cambiamento delle proprie abitudini/ritmi di vita, dovuti anche ai mesi di lock-down, possono avere avuto ripercussioni negative a livello psichico, con la possibile comparsa di alcuni disturbi più o meno silenti, che possono manifestarsi sotto forma di ansia, insonnia o una diversa capacità di reagire di fronte ad un problema.

L'obiettivo di questo studio è quello di misurare, quanto l'emergenza COVID-19 abbia inciso sullo stile di vita e sugli aspetti legati alla qualità della vita dei professionisti sanitari coinvolti, in accordo alla loro autopercezione. In particolare, verrà indagato il livello di ansia, insonnia e la capacità di resilienza degli operatori sanitari messa in atto di fronte ad un problema come quello dell'emergenza sanitaria in corso.

 

Gentile collega le chiediamo di compilare questa indagine composta da 44 domande. Il tempo di compilazione è di circa 8-10 minuti.

Inoltre le chiediamo eventuale disponibilità a partecipare al follow up di questo studio, che consiste nella riproposizione del questionario a distanza di 6 mesi.

 

La ringraziamo anticipatamente per il tempo dedicato, e per una spiegazione più dettagliata o ulteriori informazioni relative all’argomento dello studio e alle fonti scientifiche di riferimento si rimanda al seguente link:

https://www.aniarti.it/wp-content/uploads/2020/06/SINOSSI-SURVEY-A.I.R.-COVID19.pdf

 

I ricercatori che hanno preso parte allo studio sono:

Samuele Baldassini Rodriguez

Marco Bazzini

Yari Bardacci

Christian Caruso

Stefano Bambi

Laura Rasero

Per contatti: infermieriperlaricercafirenze@gmail.com